logoVeraloeBig2

Corporate, brand e packaging design Veraloe
La prima richiesta per questo lavoro è stata di dare maggiore flessibilità e forza al marchio, conferendogli anche più chiarezza e autorevolezza. Inoltre, per interpretare meglio il mondo naturale e biologico che caratterizza questa marca, si è deciso di dargli anche maggiore personalità e coerenza. Come succedeva prima, l’utilizzo strategico del nuovo marchio sarà ancora quello della sua applicazione sui packagings. Per questo motivo sono state mantenute alcune caratteristiche strutturali come il riquadro verde dando però più personalità e pertinenza alle sue forme. Al suo interno, gli interventi sul disegno tipografico del logo hanno visto aumentare lo spessore delle lettere e annullato il giallo di fondo. Dopo questi sostanziali interventi il marchio si mostra decisamente più convincente e impattante. La sua fisionomia è diventata più organica e originale, disegnando gli elementi della tipografia con forme dalle curve più naturali. Questa impostazione ha permesso di creare le riserve di bianco più personalizzate incrementando comunque la flessibilità del logo. La scelta di vestire il tutto con maggiore naturalezza e funzionalità ha conferito più credibilità e prestigio.

Impostazione del corporate di linea.
Ridefinito il logo, sono stati individuati gli elementi grafici che, insieme al nuovo marchio costituiscono la base del corporate di linea. Questa codifcazione sarà applicata non solo sul packaging ma anche sui diversi supporti di comunicazione. La parte più importante di questo codice visivo si configura con gli elementi che vivono intorno al nuovo logotipo. Il gruppo si compone dal marchio posizionato in alto; sotto si colloca un riquadro trasparente dai bordi arrotondati che includerà le definizioni delle diverse tipologie. Questa zona trasparente viene sfruttata autonomamente anche per l’inserimento degli slogan presenti sui diversi supporti di comunicazione. Oltre a questo blocco grafico attorno al marchio, la codificazione visiva della gamma viene affidata anche all’utilizzo dell’aloe vera. La pianta è stata considerata non solo come elemento protagonista per il vestimento dei packagings ma anche come base dei diversi supporti di comunicazione. Può vivere come elemento strategico sui packs trasformandosi però anche come immagine di fondo per gli espositori, brochure, schede, rimanendo sempre molto riconoscibile.

Progettazione del packaging design.
L’obbiettivo principale per il restyling degli imballaggi è stato quello di attualizzare i valori dei prodotti biologici Veraloe conferendo più credibilità e autorevolezza. E’ stata migliorata la pertinenza degli elementi grafici rispetto alle caratteristiche dei prodotti. La coerenza cromatica tra i vari formati è stata aumentata. Si è deciso di mantenere gli elementi consolidati del patrimonio visivo che rientravano nelle impostazioni del nuovo progetto e annullati invece quelli che non reggevano il nuovo orientamento. Il restyling ha incluso tutti gli elementi che compongono la linea, dal rifacimento del logo fino alle applicazioni del corporate identity sui diversi supporti di comunicazione.

La pianta di aloe vera è stata rivista selezionando un’immagine che raffigurava meglio la sue caratteristiche; questa nuova foto mostra le tipiche punte che non erano presenti nella vecchia identità. Le tonalità dei verdi sono volutamente piatte per aumentarne la forza cromatica. Rimanendo sempre molto riconoscibile, l’aloe può vivere come elemento identificativo sui packs trasformandosi però anche come immagine di fondo per gli espositori. La gamma si estende dalle confezioni più astratte della cosmetica fino alle bottiglie dei succhi decisamente più cariche di appeal.

Clicca qui per guardare l’animazione del progetto.

 

2 pensieri su “

  1. Efficace. Si capisce facilmente la caratteristica del prodotto. Nel settore bio e fitoterapico parecchi clienti sono ormai persone preparate sull’argomento e desiderano reperire le info del prodotto senza fare troppa fatica. Hanno da scegliere tra tante marche, che prima non esistevano.

    • Buongiorno Scilla,

      Ti ringrazio per il commento.

      Una delle richieste per questo restyling consisteva nel definire una maggiore chiarezza e riconoscibilità del prodotto pur aumentandone la personalità. Sono stati dunque rivisti gli elementi fondamentali che configuravano la vecchia immagine di prodotto (logo, scelte tipografiche,forme, colori, struttura dei contenuti).

      Cordiali saluti.

      Toni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *