giovanna

Read the English version
Lisez la version en français

Brand e corporate design Giovanna Infante Translations
Il lavoro ha considerato la progettazione e la realizzazione grafica del disegno del marchio, l’interpretazione tipografica del nome “Giovanna Infante” e l’inserimento della sottostante definizione “Translations”. A seguire sono stati creati i codici del sistema visivo che formano il corporate identity con la sua applicazione sui diversi supporti di comunicazione.

La creatività si è indirizzata verso un orientamento definito dal tipo di attività che “Giovanna Infante Translations” costituisce, basandosi su una dimensione di libero professionista. L’obiettivo del progetto mira dunque a creare un’identità personale, che si fonda sulla figura professionale della titolare; questo spiega la scelta di riportare visivamente nel simbolo sia il nome “Giovanna Infante” che una sua raffigurazione. Per motivi funzionali, il marchio ha sintetizzato il nome ricorrendo solo alle iniziali G e I. Queste lettere vengono inserite in una sfera che simboleggia la terra con le sue diverse lingue e culture. Il globo terrestre è un’icona molto presente nelle identità aziendali del settore delle traduzioni. La sua adozione permette a Giovanna di inserirsi in quel contesto in modo riconosciuto. La personalizzazione della propria attività di traduttore è resa visibile con l’interpretazione di una figura umana che si confronta con il mondo. Un unico simbolo racchiude la figura di Giovanna interprete e traduttrice con le diverse realtà linguistiche del mondo.


La progettazione ha incluso gli adattamenti del corporate sulla modulistica aziendale, ma prima di tutto sui social networks più diffusi: Facebook, Twitter, Linkedin. Il sistema di identità visiva basato sulla fisionomia del marchio è stato poi esteso ai diversi media di comunicazione. Nel caso della sua applicazione sui social networks, è stato rilevante il confronto con le diverse esigenze riscontrabili on line. Per Twitter, il corporate doveva agire come background ripetitivo ma anche come presentazione del profilo. Facebook invece richiedeva una versione protagonista da inserire come immagine di primo piano. Per Linkedin occorreva più semplicemente inserire il marchio con una sintesi del corporate.

 

Questi sono i collegamenti ai profili di “Giovanna Infante Translations” sui social networks:

https://twitter.com/translator_DE

https://www.facebook.com/translations.infante?fref=ts

http://www.linkedin.com/profile/view?id=33258148&locale=en_US&trk=tyah

Gli adattamenti sulla modulistica interpretano gli spazi tenendo conto dei vincoli tradizionali legati alla carta da lettera, ai biglietti da visita o alle buste dove il corporate si afferma comunque con personalità e autonomia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *